loader
Centro Baroncini S.R.L.

Ozonoterapia

Ozonoterapia - Centro Baroncini

OZONOTERAPIA SISTEMICA INFUSIONALE

Presso il Centro Baroncini il Dott. Marino Corio, ematologo, si occupa di questa metodica innovativa.

In che cosa consiste il trattamento?

Si tratta di una metodica molto semplice e sicura che consiste nel trattare con opportune quantità e concentrazioni di Ozono un po’ di sangue prelevato al paziente e reinfuso subito dopo, in un sistema a circuito chiuso senza alcuna manipolazione esterna del sangue.

In quali patologie è indicata?

I campi di applicazione sono molteplici.
In ambito reumatologico si è dimostrata particolarmente efficace nelle fibromialgie, nella polimialgia reumatica, come terapia complementare nell’artrite reumatoide, nella sindrome da stanchezza cronica (CSF) o fatigue e in trattamento chemioterapico si è dimostrata efficace nel ridurre i sintomi. Ovviamente non si pone come cura alternativa alle tradizionali terapie oncologiche, ma come un supporto importante alle terapie stesse. Un altro campo di particolare attualità è la cura del Long e Post Covid, una sindrome caratterizzata da una variegata sintomatologia (stanchezza profonda, confusione mentale, disturbi del sonno, dolori muscolari diffusi, disturbi del gusto e dell’olfatto). Ci sono poi interessanti campi di applicazione in alcune malattie degenerative croniche, nelle disbiosi intestinali e nel campo dei trattamenti Anti Age.

Come si spiega l’efficacia di questa terapia in tante patologie? Una sorta di panacea?

In realtà tutte le situazioni sopra citate riconoscono uno o più denominatori comuni: uno squilibrio della risposta immunitaria, uno stimolo infiammatorio o un aumentato stress ossidativo con conseguente patologico invecchiamento cellulare. L’ozono funge da stimolo per riattivare quei meccanismi di riparazione cellulare che sono bloccati dall’evento morboso.
Questo trattamento va interpretato come uno strumento che il nostro organismo può utilizzare per mettere in atto meccanismi di riparazione intrinseca bloccati dall’ evento patologico.

Con quale frequenza va praticato il trattamento?

Nella maggior parte dei casi i trattamenti prevedono inizialmente sedute settimanali che vanno poi modulate in fase di mantenimento.

Ci sono effetti collaterali o controindicazioni?

Ci sono pochissime controindicazioni ed effetti collaterali veri e propri per il resto non esistono.

CHI SE NE OCCUPA

Il sito è costantemente in fase di aggiornamento e le informazioni presenti potrebbero non essere sempre complete.